www.associazionefamiliarivittimeheysel.it
Verbale Assemblea Associazione 18.02.2017
   L'Associazione    La Strage    Le Vittime    Il Processo    Otello Lorentini    Lo Statuto    Il Presidente  
 

VERBALE ASSEMBLEA ORDINARIA 18.02.2017

"Associazione fra i familiari delle vittime dell'Heysel"

 

ASSEMBLEA ORDINARIA SOCI 2017

Il 18 febbraio 2017 alle ore 14,30 ad Arezzo in via Crispi n° 15 si è riunita l’assemblea ordinaria dell’Associazione fra i familiari delle vittime dell’Heysel con i seguenti punti all’ordine del giorno:

1-    Relazione del presidente sull’attività svolta nel 2016

2-    Comunicazioni del presidente circa l’attività e le iniziative per l’anno 2017

3-    Relazione e approvazione sul bilancio e quota associativa

4-    Varie ed eventuali 

Sono presenti i soci:

Accorsi Arianna

Balli Riccardo

Casula Emanuela

Caremani Francesco

Lorentini Andrea

Lorentini Stefano

Laudadio Domenico delega Lorentini Andrea

Landini Fabrizio delega Lorentini Andrea

Landini Andrea delega Lorentini Andrea

Ronchi Alessandro delega Lorentini Andrea

Passino Anna delega Casula Emanuela

Salvi Marina delega Lorentini Andrea

Licata Annamaria delega Lorentini Andrea

Michele Pidone delega Lorentini Andrea

I presenti nominano Andrea Lorentini presidente dell’assemblea il quale chiama a svolgere il ruolo di segretario Stefano Lorentini.

L’assemblea si apre alle 14,30.

In merito al punto 1) dell’ordine del giorno il presidente Andrea Lorentini relaziona l’assemblea circa l’attività svolta nel 2016 facendo riferimento alle principali manifestazioni e iniziative che hanno visto l’Associazione impegnata nel perseguire i propri obiettivi quali la difesa della memoria e la promozione di eventi contro la violenza nello sport. Da sottolineare tra le altre l’iniziativa "Un pallone per la memoria", del settembre 2016 che ha visto coinvolte tre scuole superiori, una di Arezzo una di Bruxelles e una di Torino e la giornata della memoria a Bruxelles, a maggio 2016, con la tavola rotonda sulla sicurezza negli stadi presso il Parlamento Europeo.  A queste va aggiunta la serata a Gorgonzola con il racconto di Francesco Caremani.

Successivamente il presidente aggiorna l’assemblea per quanto riguarda il percorso legale circa le querele fatte per i post sui social network ingiuriosi nei confronti delle vittime dell’Heysel. Al momento si deve prendere atto di due richieste di archiviazione e la terza è in corso. Si propone di provare a passare tramite la polizia postale. Il socio Francesco Caremani propone di recarsi presso la questura di Arezzo per segnalare esplicitamente questi post di insulto. Oppure sentire Facebook Italia e capire come poter coinvolgere loro nell’impegno di debellare gli insulti online. Nel contempo l’assemblea avanza la proposta di compiere atti di solidarietà scritti nei confronti ingiurie che riguardano situazioni analoghe (es. tragedia di Superga).

Si relaziona circa gli eventi di Firenze in occasione dell’ultima partita Fiorentina-Juventus quando nei pressi dello stadio "Franchi" e all’ingresso dell’impianto erano apparsi cartelli con la scritta "-39 nessun rispetto". L’associazione, attraverso il proprio legale aveva chiesto un impegno formale alla società Fiorentina perché prendesse le distanze da quei fatti e finalmente dimostrasse solidarietà all’associazione con un gesto concreto. La Fiorentina, al contrario, ha risposto sul proprio sito ufficiale ma non direttamente all’associazione. Una risposta che non va incontro a quanto richiesto. Sulla vicenda la Procura federale ha informato l’associazione che è stata aperta un’indagine.

Sul punto 2) dell’ordine del giorno il presidente relaziona circa le iniziative per il 2017 che vedranno l’Associazione impegnata a proseguire sul percorso avviato nel 2016, con particolare attenzione verso il mondo della scuola.  A tal proposito si sta lavorando alla seconda edizione di "Un pallone per la memoria" che dovrebbe svolgersi a Torino nel mese di settembre. Avviati anche contatti con la delegazione italiana al Parlamento Europeo per replicare la giornata della memoria a Bruxelles. Come data indicativa quella del 24 maggio.

L’associazione sta lavorando anche ad un progetto con il Panathlon Italia che nelle intenzioni prevede la diffusione della memoria dell’Heysel in giro per l’Italia attraverso incontri nelle scuole e convegni utilizzando materiale cartaceo e video raccolto in questi anni di attività.

In riferimento al punto 3) dell’ordine del giorno, il presidente relaziona l’Assemblea circa il bilancio 2016 che ha visto uscite pari a euro 248,59 così ripartite: euro 49,5 euro e 150 euro per spese legali, 30,09 euro per spese del dominio internet per il sito dell’associazione e 19 euro per rinnovo licenza sito. Il saldo al 18 febbraio nel conto corrente è pari a 987,74 euro. L’assemblea delibera l’approvazione del bilancio e stabilisce la quota associativa per l’anno 2017 in euro 70.

In riferimento al punto 4) dell’ordine del giorno, il socio Domenico Laudadio, attraverso un messaggio inviato all’assemblea propone un luogo fisico nazionale dove creare la nostra Sala della Memoria ed avere il 35° del 2020 come riferimento per la sua concreta e definitiva realizzazione avvalendosi non soltanto della nostra competenza e inventiva, ma pure del sostegno di tutte le amicizie comuni per la consulenza, primo su tutti Giampaolo Muliari, direttore del museo del Grande Torino.  Domenico propone Arezzo o Reggio Emilia come città nella quali collocare il Museo Multimediale. L’assemblea approva la proposta.

In merito al proliferare di infamie sui social Domenico propone di attuare un piano più efficace alla radice del problema: una dura diffida legale a Facebook e Twitter di non bandire sistematicamente qualunque insulto alla memoria dei caduti dell’Heysel, esigendo un contatto via mail segreto e più diretto per segnalare e fare eliminare ogni traccia dei post e del profilo che le ha prodotte.

Domenico nel messaggio informa che dalle statistiche in suo possesso il sito dell’Associazione raccoglie numericamente poche visite ed sta cercando ove possibile di farlo interagire con le pagine di saladellamemoriaheysel.it per creare un naturale collegamento fra gli argomenti comuni. Attraverso un’iconcina di richiamo in ogni pagina dei due siti gemellati è possibile raggiungere l’altro.

Francesco Caremani propone la realizzazione di un convegno sul tema "come andare allo stadio" che veda la partecipazione delle varie organizzazioni del tifo e delle principali istituzioni sportive e calcistiche italiane. L’assemblea approva la proposta.

L’assemblea è sciolta alle 16,30 del 18/02/2017 e il seguente verbale chiuso alle 16,30.

Arezzo lì, 18/02/2017

Il Presidente dell’assemblea  Andrea Lorentini

Il Segretario  Stefano Lorentini


www.associazionefamiliarivittimeheysel.it  Domenico Laudadio  ©  Copyrights 2015  (All rights reserved)